Experience - Sharing Sicily

Dalla Valle dei Pozzi all’Eremo della Cava Cuppodia

Dalla Valle dei Pozzi all’Eremo della Cava Cuppodia


Sharing Sicily vi propone un'escursione inedita, alla scoperta di luoghi autentici di Sicilia, con la guida Paolo Cavarra.
Cammineremo sugli altipiani sconfinati di roccia calcarea, ricca è anche la presenza di roccia vulcanica e di strati magmatici dovuti al cosiddetto “vulcanismo ibleo”, avvenuto molto tempo prima della formazione dell’Etna.
Ammireremo colline ricoperte da praterie e cespugli che danno una marcata impronta al paesaggio. Infatti, con la distruzione del bosco, si è formata una vegetazione con specie di clima arido, tra cui cespugli spinosi come il timo e lo spinaporci e praterie aride di tipo steppico dominate da asfodelo mediterraneo, finocchio comune, asparago pungente, carlina spagnola.
Favorite dalla pastorizia, queste praterie rappresentano uno degli ultimi stadi di degradazione della vegetazione naturale, vero e proprio avamposto del deserto che avanza.

Inizieremo l’escursione dalla Valle dei Pozzi, a 4 km circa da Sortino, così chiamata perché si tratta di un’ampia vallata, circondata da altipiani calcarei e piccole cave iblee, dove basta scavare poco per trovare l’acqua che qui si deposita dopo le piogge.
Percorreremo un bellissimo sentiero avvolti dal silenzio bucolico di queste praterie iblee, passeremo nel mezzo di un antico mandorleto, qua e là tracce di architettura rurale sparsa come piccole masserie e ovili, panorami suggestivi che spaziano fino all’Etna.
La nostra destinazione sarà una bellissima cava nascosta e difficile da raggiungere perché lontana da strade asfaltate: Cava Cuppodia. L’uomo fin dall’antichità ha frequentato questa zona, grazie alla presenza dell’acqua e della roccia che si presta ad essere scavata; di quegli antichi villaggi preistorici rimangono le tombe a grotticella artificiale della media età del bronzo. Numerose sono anche le escavazioni tombali di epoca cristiana ma in particolar modo rimangono le rovine (ancora ben leggibili) di un convento con annessa chiesetta di incerta datazione (probabilmente basso Medioevo) che, quasi certamente, furono incamerati dallo Stato nel 1866 quando vi fu la soppressione degli ordini religiosi e delle proprietà della Chiesa che insistevano sul territorio italiano e queste furono messe all’asta ed acquistate da chi già aveva posizioni agiatissime.
Visitata la zona del convento e dopo aver fatto la pausa pic-nic ritorneremo alle macchine percorrendo un altro sentiero in moda da fare un percorso ad anello.
Opportunità unica per visitare un angolo di Sicilia sconosciuto ai più e per fare una rilassante passeggiata naturalistica/culturale.


- Lunghezza percorso: 9 km circa
- Presente un po’ di dislivello in salita
- Difficoltà media

- Abbigliamento escursionistico, scarpe da trekking, giubbotto con cappuccio o K-Way, acqua in abbondanza, pranzo a sacco.
Consigliati per chi li possiede bastoncini.

Ci accompagna la guida locale Sortinese Paolo Cavarra.

- Meeting point Cafè Agorà, Viale mario Giardino 46, Sortino.
ore 9:30

9.45 puntuali Spostamento di pochi km verso inizio sentiero

- Contributo di partecipazione euro 10 adulto, euro 5

Place: Cafè Agorà. Viale mario Giardino 46, Sortino

Date: 13 April at 09:30

Category: Trekking



Sitemap Resources Social Contacts

Home
About Us
Events
Experiences
Blog
Contacts
Our Partners
Privacy Policy
Sharing Sicily

Fiumefreddo di Sicilia, CT (Italy)
13C, Via Papa Giovanni Paolo II, 95013

+39 391 3953279Whatsapp
info@sharingsicily.com

www.sharingsicily.com